Premio Matteo Olivero

start saluzzoarte invito 1

Start/premio matteo olivero e start/saluzzo arte offrono uno spaccato di diverse forme d’espressione e un percorso che unisce giovani talenti del panorama nazionale ad artisti amatoriali, collettivi e gallerie a mostre collaterali di successo.

Start/premio matteo olivero – Paesaggi in movimento
Al via quindi il Premio Matteo Olivero, evento che vanta una lunga tradizione, ben 39 edizioni, attraverso le quali si è creata una storica vetrina.
Il nuovo format si è proposto di guardare al sostegno all’arte giovane e ad una selezione di qualità. Il concorso, rinnovato nella forma e nei contenuti, si è rivolto agli artisti del panorama nazionale, chiamati a rispondere al tema Paesaggi in movimento, proposto di Anna Daneri, curatrice dell’edizione 2017, in collaborazione con Ettore Favini.
Paesaggi in movimento intende campionare alcune ricerche di artisti contemporanei sul paesaggio - sia esso naturale, urbano o sociale – che diano conto delle trasformazioni in atto, sia nel paesaggio stesso, sia in chi lo abita e lo guarda, e indagare come questo intrico di sguardi contribuisca a modificare a sua volta il paesaggio.
Presenti in mostra sono le opere degli artisti selezionati tra oltre 350 progetti, per la capacità di restituire una visione del paesaggio aperta, non didascalica e allo stesso tempo intensa. Si tratta di opere pittoriche, fotografiche, scultoree, sonore e video che accolgono il visitatore già a partire dall’esterno dello spazio espositivo, in dialogo con lo spazio urbano (Roberto Atzori, Mona Mohagheghi); introducono la mostra con un mantra antirazzista (Pamela Diamante), entrano in relazione diretta con le opere di Matteo Olivero in Pinacoteca (Pamela Breda, Alessandro Gioiello, Anto. Milotta & Donchev Zlatolin, Cosimo Veneziano) e si dispiegano nel Salone centrale in una polifonia di voci che evoca storie personali, fenomeni atmosferici, ricerche scientifiche, mappature di territori naturali e sociali, confronti di culture (Saverio Bonato, Lorenzo Casali + Micol Roubini, Andrea Cerruto, Riccardo Giacconi, Angelo Iodice, Elena Mazzi & Sara Tirelli, Mona Mohagheghi e Lorenzo Ramos).
Per l’edizione 2017 il Premio Matteo Olivero gode della partnership con Careof, organizzazione non profit per la ricerca artistica contemporanea, attiva a Milano dal 1987 nella promozione della giovane arte italiana.

Start/saluzzo arte
La nuova edizione, oltre ad ospitare come sempre artisti affermati, darà spazio ad opere che rappresentano nuove ricerche di artisti emergenti. Con il coordinamento artistico di Paolo Infossi e Roberto Giordana, start/saluzzo arte prevede una serie sezioni e saloni tematici, creando un percorso articolato e d’interesse.
Ad introdurre l’esposizione, verranno riproposti gli allestimenti artistici della prima sale che tanto hanno affascinato ed incuriosito il pubblico durante i primi eventi di start/.
Si è parte di un percorso di storytelling del territorio e del paesaggio, una narrazione attraverso immagini e allestimenti, curato da Art.ur. Quindi ci si inoltra nel percorso attraverso le ceramiche San Giorgio di Albisola ne LA FABBRICA DEI SOGNI con una selezione di grandi piatti realizzati da artisti del calibro di Fontana, Lam, Jorn, Fabbri, Casorati e numerosi altri protagonisti dell’arte contemporanea, per poi scoprire la mostra collaterale a cura dello storico dell’arte Luca Mana dal titolo PAESAGGI, lo sguardo sulla realtà tra Otto e Novecento, con opere, tra gli altri, di Lorenzo Delleani, Ettore Fico, Matteo Olivero.

La sezione Spazio Aperto presenta poi giovani emergenti e artisti di comprovata esperienza del panorama artistico nazionale proposta che conferma continuità tra tradizione ed innovazione. Il salone tematico ospita il Progetto ARACNE, dalla natura all’arte con Silvia Beccaria, Mariano Dallago, Roberta Toscano ed il testo critico di Marzia Capannolo.
Si prosegue poi attraverso MOOD IN THE MOOD # 1. Umore nell’umore, con Giordana Brucato, Matteo Ceccarelli, Michele Liuzzi, Chiara Luzi, Cristina Meduri, Diego Pomarico, Paola Rattazzi, Luj Vacchino, mostra curata da Togaci, e VEDUTE E VISIONI METROPOLITANE, sezione curata da Elena Piacentini con Sandra Baruzzi, Daniel Jaulmes, Hudesa Kaganow, Elena Piacentini, Mariangela Redolfini. Lungo il percorso sarà possibile incontrare inoltre i vincitori delle due sezioni del Premio Olivero 2016. Saranno in mostra: Gabriel Baltoc, Rita Bo, Laurette Bono, Valeria Cardetti, Cristina De Maria, Fulvio Donorà, GAP Paint Abstract, Franco Giletta, Rodolfo Graziani, Rocío Lahuerta, Giancarlo Laurenti, Giusi Maglione, Laura Marello, Franco Negro, Fabio Pertosa, Enrico Prelato, Raffaele Russo, Marina Tabacco, Magda Tardon, Associazione Art en ciel: Grazia Capellani, Roberto Cossellu, Ornella Pozzetti.

 

Premio Matteo Olivero 2017 - Paesaggi in movimento
a cura di Anna Daneri e Ettore Favini
Inaugurazione presso Antico Palazzo Comunale e Pinacoteca Matteo Olivero sabato 27 maggio 2017 ore 10.00, Salita al Castello.
350 artisti partecipanti, 14 progetti selezionati: un concorso che si rinnova in un percorso espositivo dedicato ai talenti emergenti del panorama nazionale.
Dal 27 maggio al 4 giugno
dal giovedì alla domenica 10.00/13.00 – 14.00/19.00

 

Inaugurazione Saluzzo Arte
sabato 27 maggio 2017 ore 11.30 presso le Antiche Scuderie della Fondazione A. Bertoni, P.zza Montebello

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA


Ecco la lista degli Artisti Finalisti Premio Matteo Olivero 2017 - XXXIX edizione

Roberto Atzori
Saverio Bonato
Pamela Breda
Lorenzo Casali e Micol Roubini
Andrea Cerruto
Pamela Diamante
Riccardo Giacconi
Alessandro Gioiello
Angelo Iodice
Elena Mazzi e Sara Tirelli
Anto.Milotta e Zlatolin Donchev
Mona Mohagheghi
Lorenzo Ramos
Cosimo Veneziano

 

I progetti selezionati verranno esposti presso l'Antico Palazzo Comunale di Saluzzo dal 27 maggio al 4 giugno 2017. 

Vi aspettiamo per l'inaugurazione il 27 maggio alle ore 10.00!

Grazie a tutti per la partecipazione!

Un grazie particolare a Manuela Ribodino, la più giovane partecipante. 

 


Grazie a tutti i 350 partecipanti al Premio Matteo Olivero 2017!

Il comitato scientifico è al lavoro per ultimare la selezione dei progetti candidati.

I nomi degli artisti finalisti verranno resi noti entro il 3 maggio 2017.

 


 

start/saluzzo arte - bando di concorso Premio Matteo Olivero 2017 - call for Artists

 

E’ ufficialmente aperto il bando di concorso Premio Matteo Olivero 2017 – XXXIX edizione – Paesaggi in movimento.

Il concorso è gratuito e aperto ad artisti e collettivi italiani che intendano presentare un'opera inerente al tema proposto. Paesaggi in movimento intende campionare alcune ricerche di artisti contemporanei sul paesaggio –sia esso naturale, urbano o sociale- che diano conto delle trasformazioni in atto nel paesaggio stesso, in chi lo abita e lo guarda, e indagare come questo intrico di sguardi contribuisca a modificare a sua volta il paesaggio.

In premio per i 10 artisti finalisti la presenza sul catalogo e una mostra curata da Anna Daneri per l'Antico Palazzo Comunale di Saluzzo nel prossimo mese di maggio.

Per i 3 progetti vincitori, un premio in denaro, 2.000 euro per il miglior progetto, 1.000 euro per il secondo e il terzo classificati.

Tra le novità dell’edizione 2017 la partnership con Careof, organizzazione non profit per la ricerca artistica contemporanea, attiva a Milano dal 1987 nella promozione della giovane arte italiana.

Il Premio Matteo Olivero è parte del contenitore artistico start/storia e arte - Saluzzo

Scadenza per la presentazione delle domande: 04.04.2017

Affrettati a partecipare!

Organizzazione a cura di associazione Art.ur, Fondazione Amleto Bertoni, coordinamento Saluzzo Arte.

Informazioni: Fondazione Amleto Bertoni

Tel: 017543527

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.zooart.it, www.fondazionebertoni.it

Scarica il bando

Scarica il comunicato stampa

Questo sito utilizza alcuni tipi di cookie, continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo