ZOOART 2016 ARCA

Arte Ricerca Comunità Abitare

Dopo la sua permanenza a Cuneo l’ARCA sbarca a Saluzzo, all’interno di start/storia e arte Saluzzo.

A partire dal 24 aprile ricomincerà l’istallazione dell’ARCA a cui prenderanno parte gli studenti del Politecnico grazie all’animazione dell’associazione Art.ur. Al termine del lavoro ospiterà le opere di Grazia Amendola e le attività del progetto dedicato alle scuolestart/ arte-gioco, nonché lo spettacolo TRENTESIMO che avverrà il  4 giugno alle 17.00.

L’installazione che sarà inserita nell'ARCA realizzata da Grazia Amendola e il cui titolo è “Non è un buon agricolo se non sai piangere” è un omaggio alla campagna, al tempo e all’energia che richiede e al legame tra Saluzzo e il paesaggio agricolo che la circonda. Il progetto avrà come elementi le biciclette, i veicoli di trasporto per i lavoratori stagionali, una serie di strumenti naturali tipici della coltivazione frutticola saluzzese.

Vi invitiamo a vedere l’ARCA, a conoscerla e a viverla!

L’inaugurazione sarà il 29 aprile alle ore 11.00, con una presentazione da parte degli organizzatori e con una performance musicale nell’arena interna. Da quel momento sarà possibile accedere all’interno e visitare l’opera di Grazia Amendola in modo libero e gratuito.

Per più informazioni clicca qui


start/saluzzo arte - bando di concorso Premio Matteo Olivero 2017 - call for Artists

 

Grazie a tutti i 350 partecipanti al Premio Matteo Olivero 2017!

Il comitato scientifico è al lavoro per ultimare la selezione dei progetti candidati.

I nomi degli artisti finalisti verranno resi noti entro il 3 maggio 2017.

 

Scarica il bando

Scarica il comunicato stampa

 


 PLAY IN

Arte e territori sonori

PLAY IN è un progetto cross disciplinare di ricerca sonora nei suoi molteplici linguaggi, finanziato dal bando “ORA!” della Compagnia di San Paolo e dalla Città di Saluzzo, che prevede l’ideazione di opere da parte del collettivo belga Overtoon e la costruzione di un Archivio Sonoro della Città di Saluzzo attraverso una ricerca realizzata dagli studenti dell’Istituto Soleri Bertoni, di APM (Scuola di Alto Perfezionamento Musicale) e della webradio del C-LAB.


Il progetto rientra nella piattaforma artistica start/storia e arte Saluzzo, che racchiude arte pubblica, design, arte antica, moderna, contemporanei, linguaggi e che grazie alla direzione artistica di Art.ur e l’organizzazione della Fondazione Amleto Bertoni farà dell’intera città uno spazio espositivo multiforme e coinvolgente. Cinque weekend in cui visitare luoghi che hanno molto da raccontare, per incontrare l’arte, conoscere, scoprire e sperimentare la città.

Per ulteriori informazioni clicca quier ulteriori informazioni clicca qui


ALBUME, artisti a domicilio
ZOOART A.R.C.A​.​

​Cuneo - 2-3 dicembre 2016

Albume è una residenza artistica ed un percorso espositivo in cui gli spazi domestici diventano temporaneamente pubblici e ospitano le opere nate dal dialogo e dall’incontro tra artisti e abitanti.
Gli artisti Lia Cecchin, Paolo Inverni, il duo Loverscraft, composto da Mélanie Vincent e Ernesto Sartori, Milos Tomic, insieme al progetto curatoriale coloc di Francesca Chiacchio e Michela Sacchetto e Silvio Valpreda sono stati invitati per una residenza e una produzione in situ in 5 case del centro storico di Cuneo. Dall’incontro con gli abitanti che li hanno ospitati nei mesi scorsi, sono nate delle azioni, delle installazioni e degli interventi specifici che saranno visibili e vivibili durante l’evento espositivo e performativo del 2 e 3 dicembre.
Albume è l’evento inaugurale del progetto itinerante ZOOART A.R.C.A., che sta per Arte, Ricerca, Comunità, Abitare, un incubatore di produzioni artistiche, eventi e laboratori itineranti, che dal mese di dicembre all’estate 2017 porterà nei contesti cittadini di Cuneo, Saluzzo e Alba una ricerca collettiva e sperimentale sull’abitare lo spazio pubblico e privato. Questo attraverso processi artistici condivisi insieme a diverse comunità temporanee, dal nucleo abitativo, al quartiere, fino all’intero tessuto urbano.

2 Dicembre​ 2016​, 19-23 inaugurazione del percorso espositivo
3 Dicembre​ 2016, 16-22 percorso con visite guidate

Per più informazioni clicca qui


Mostra Nazionale Antiquariato
La Musica anima gli spazi

Saluzzo – 24-27 novembre 2016

La 39° Mostra Nazionale Antiquariato / edizione in prospettiva sarà un evento dal sapore culturale, non solamente fieristico. Le mostre, una conferenza, la musica – fil rouge che collega Artigianato e Antiquariato – e gli espositori. A organizzarla, la Fondazione Amleto Bertoni con la direzione artistica di Art.ur e la collaborazione dello storico dell'Arte Luca Mana.

Una importante tappa in prospettiva che guarda già al maggio 2017 - la 40° edizione, un momento per incontrare i protagonisti della storica kermesse di Saluzzo, in un periodo insolito - in novembre. Soprattutto, il tassello di un percorso che sta “cambiando” il format delle manifestazioni saluzzesi, volto a renderle eventi a tutto tondo.

Per più informazioni cliccate qui


Mostra Nazionale Artigianato
La Musica anima gli spazi

Saluzzo – 21-30 ottobre 2016

A Saluzzo l’artigianato non viene solamente “mostrato”, ma anche “raccontato”.
Questa è la chiave con cui FAB – Fondazione Amleto Bertoni   in collaborazione con ART.UR, rinnova l’appuntamento con la Mostra Nazionale Artigianato. Un contenitore sì, ma non solamente di manufatti. Un contenitore di storia e storie, di persone, idee, eccellenze. Oggi anche un incubatore, con una grande attenzione al giovane artigianato e al mondo della formazione, in linea con il più ampio progetto del Polo del Legno del Saluzzese. Nelle maniche della Caserma Musso come nelle strade della Città, arte, design e artigianato s’incontreranno per dare vita al racconto della tradizione di un futuro d’eccellenza.

78° Mostra Nazionale dell’Artigianato di Saluzzo, edizione 2016

20/23 e 28/30 ottobre 2016

Antiche scuderie della Fondazione Amleto Bertoni, presso l’ex Caserma Mario Musso piazza Montebello, Saluzzo


orario di apertura al pubblico:

– venerdì 21 ottobre h.18.00 OPENING

– venerdì 21-28 ottobre ore 16.30/20.30
– sabato 22-29 ottobre ore 10.30/20.30

– domenica 23-30 ottobre ore 10.30/20.30

Per più informazioni cliccate qui


PLAY IN
Arte e territori sonori

Riflessioni sul capitolo primo: la piattaforma di ricerca sonora sperimentale
Saluzzo dal 26 al 29 ottobre 2016

Scarica il comunicato stampa

Vai alla gallery


PLAY IN
Arte e territori sonori

Capitolo primo: la piattaforma di ricerca sonora sperimentale
Saluzzo dal 26 al 29 ottobre 2016

PLAY IN è il titolo del laboratorio di arte sonora e di ricerca collettiva legata all’identità acustica di un territorio, concepito da Art.ur e promosso dalla Città di Saluzzo. Riunendo artisti internazionali, sound designer, ricercatori nell’ambito delle nuove tecnologie ed artigiani di strumenti musicali, PLAY IN è rivolto alla produzione artistica e alla creazione partecipata di un archivio sonoro di una città che fa della musica una delle proprie vocazioni. L’intenzione è quella d’indagare, attraverso il confronto tra competenze e approcci diversi, i potenziali territori sonori urbani e periurbani all’interno dei quali interferiscono e dialogano diversità e tradizione.

Il primo capitolo della ricerca avverrà durante la tradizionale Mostra Nazionale Artigianato. Si tratterà di un primo incontro laboratoriale della piattaforma nata attorno a PLAY IN, che comprende i docenti e gli studenti dell’APM, la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo ed in particolare la sezione dedicata alle Nuove Tecnologie, gli studenti del locale Istituto liceale Soleri Bertoni, la web radio saluzzese del C-Lab e i membri di Onyx Jazz Club, associazione di Matera che da anni si occupa di creazione e diffusione musicale. L’incontro intervallerà la residenza a Saluzzo di tre artisti parte della piattaforma di produzione e di ricerca artistica e sonora Overtoon di Bruxelles: Aernoudt Jacobs, uno dei due fondatori della piattaforma, Katerina Undo e Stijn Demeulenaere, artisti in passato in residenza presso Overtoon.
Insieme agli artisti, invitati a sperimentare una ricerca e una produzione contestuale, prenderanno parte al laboratorio il ricercatore e musicista Simone Borghi e il duo di ricerca e sperimentazione elettronica Ozmotik di Torino.
A ritmare l’incontro saranno momenti di discussione, di lavoro collettivo rivolto a esercizi d’ascolto e di registrazione sonora nello spazio urbano, sezioni d’ascolto, conferenze pubbliche e incontri con artigiani produttori e restauratori di strumenti musicali.

PLAY IN ha il sostegno di Compagnia di San Paolo – Bando ORA!

Per più informazioni cliccate qui


La Traversée

Azione itinerante di boijeot.renauld nelle piazze e nelle vie pedonali del centro storico di Saluzzo,
da Piazza Cavour all’ex caserma Musso.

Dal 17 al 23 ottobre 2016
24 ore su 24

Dopo aver attraversato New York, Tokyo e Parigi, il famoso duo francese boijeot.renauld atterra nel centro di Saluzzo per costruire in piazza il necessario per vivere e occupare lo spazio pubblico 24 ore su 24, con tavoli, sedie, letti e caffettiere.

In concomitanza con l’inaugurazione della Mostra Nazionale Artigianato, dal 17 al 23 ottobre, i due artisti abiteranno il centro di Saluzzo, accompagnati da chi vorrà lasciarsi coinvolgere in una temporanea e conviviale occupazione di strade e piazze. L’architetto Sebastien Renauld e il sociologo Laurent Boijeot saranno infatti attivatori dell’azione da loro chiamata “Traversée” (traversata), che consiste nella costruzione partecipata e pubblica e nello spostamento collettivo di tavoli, sedie e letti in legno.
I mobili saranno prodotti durante i primi tre giorni dell’azione, dal lunedì al mercoledì, in Piazza Cavour, nei pressi dell’ala mercatale di Saluzzo. Il duo e chi vorrà unirsi a loro, abiterà il cantiere giorno e notte, mangiando e dormendo in loco, per arrivare alla costruzione di più unità abitative.
Dal giovedì alla domenica, le unità saranno quindi trasportate a spalla per le vie e le piazze del centro storico, tracciando un itinerario che sarà da scoprire giorno dopo giorno. Chiunque vorrà appropriarsi di un tavolo e di un letto e provare l’esperienza di invertire, anche se in modo temporaneo, ritmi di vita abituali e relazione consueta allo spazio pubblico sarà il benvenuto.

La partecipazione all’azione sarà infatti aperta a tutti, 24 su 24.
La Traversée terminerà domenica 23 ottobre con un pic-nic in FAB, all’ex-caserma Musso, dalle ore 12.00.

 

Per più informazioni cliccate qui

 

Questo sito utilizza alcuni tipi di cookie, continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo